a Favignana un Manichino in Spiaggia Contro la Plastica in Mare

Un Ferragosto di relax e tanto divertimento, ma tranquillo sotto il profilo della sicurezza, esattamente come lo scorso anno, quello appena trascorso alle Isole Egadi. Il bilancio è positivo sotto tutti i punti di vista.

“Grazie anche alla programmazione e alle disposizioni del Prefetto Pellos, che sento il dovere di ringraziare, unitamente al Questore e ai Comandanti provinciali di tutte le Forze dell’Ordine – dice il sindaco Giuseppe Pagoto – comunicate nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata la mattina del 14 agosto, e proprio con il rafforzamento delle misure previste per la ricorrenza, tutto si è svolto serenamente nonostante le presenze numerose.

Un lavoro importante per scongiurare qualsiasi rischio, che è naturale correre quando si accolgono così tante persone, ma tutto il personale, anche quello impegnato nei servizi sanitari e ambientali, a terra e in mare, non ha tralasciato nulla, quindi il bilancio, di quel giorno e dell’intera settimana, è positivo”.  

UN MANICHINO IN SPIAGGIA DIRE NO ALLA PLASTICA IN MARE – Ha girato le più belle e affollate spiagge dell’isola di Favignana per lanciare un monito contro l’inquinamento da plastica in mare e con il suo effetto ottico ha attirato intorno a sé turisti e curiosi. Protagonista dell’iniziativa firmata dall’artista Pablo Dilet, dall’Area Marina Protetta “Isole Egadi” e dal Comune di Favignana – Isole Egadi, è un manichino di plastica che è stato installato in diversi giorni e location sull’isola a farfalla, dalla centralissima Praia alle splendide Cala Rossa e Cala Azzurra.

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto PLASTIC, avviato la scorsa stagione con una installazione che ha coinvolto un centinaio di bambini ed anche una tartaruga salvata durante la preparazione dell’opera, e che quest’anno è proseguito con un lavoro di sensibilizzazione all’interno dell’ex Stabilimento Florio.

[leggi su tp24.it]

Condividi: Facebook Twitter

Dì la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.