Arma dei Carabinieri, un Anno di Attività

Con una nota diffusa dal comando provinciale dell’Arma di carabinieri, i militari fanno il punto sull’attività svolta nella provincia di Trapani nel corso del 2018. Pubblichiamo per intero il comunicato stampa.

Nel corso del 2018 la provincia di Trapani ha registrato un calo dei delitti che sono passati da 10938 a 10390 (-5%). Di questi per il 83.9% ha proceduto l’Arma dei Carabinieri. In calo sia il numero dei furti, che sono diminuiti del ben 13.9%, sia quello delle rapine che si sono dimezzate passando da 100 nel 2017 a 50 nel 2018 e per le quali l’Arma ha proceduto per il 60.2% dei delitti arrestando 27 persone e denunciandone 22. I dati così lusinghieri sono frutto di un’intensa attività preventiva svolta su tutto il territorio della provincia dalle 5 Compagnie e 34 Stazioni e coordinata dal Comando Provinciale, in piena sintonia con le indicazioni pervenute dal Prefetto. Un’intensificazione dell’attività preventiva che trova il suo riscontro nei numeri: ben 28.112 servizi esterni durante i quali i Carabinieri della Provincia di Trapani hanno controllato 116.782 perone (circa 3000 in più dello scorso anno) e 78808 automezzi. Sono state inoltre effettuate ben 2.368 perquisizioni (quasi 7 al giorno) durante le quali è stato sequestrato un notevole quantitativo di refurtiva, armi e sostanze stupefacenti.

ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E DIFFUSA Sempre incessante permane l’attività del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani, che di concerto e sotto il costante coordinamento delle Procure di Trapani, Marsala, Sciacca e la DDA di Palermo, anche quest’anno ha sviluppato importanti indagini e operato più di 800 arresti (+ 25 % rispetto all’anno precedente) nonché denunciando all’Autorità Giudiziaria 3.476 persone.

CONTRASTO AGLI STUPEFACENTI Nell’ambito del contrasto dei reati inerenti gli stupefacenti i Carabinieri della provincia hanno tratto in arresto 113 persone, 90 sono state denunciate, mentre 243, perlopiù giovani, sono state invece le persone segnalate alla Prefettura quali assuntori. Sono stati inoltre sequestrati 1213 piante di marijuana e 482 kg di sostanza stupefacente di vario tipo. Tra le operazioni si evidenziano i 2 arresti eseguiti a Poggioreale per una piantagione di marijuana di oltre 650 piante, l’arresto a Mazara del Vallo di un soggetto che trasportava in auto 32 Kg. di hashish ed il ritrovamento a Pantelleria, poco prima di ferragosto, di un borsone tra gli scogli contenente 24 Kg. di cocaina. Altro ottimo risultato è stato raggiunto dai Carabinieri di Alcamo i quali a seguito di complesse ed articolate indagini condotte sia con avanzate tecniche investigative sia con i classici servizi di osservazione, nel corso dell’attività convenzionalmente denominata “IN THE WOOD”sono riusciti a disarticolare un’organizzazione composta da giovani dediti alla detenzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina ed MDMA. Le sostanze venivano cedute agli acquirenti in occasione di “rave party” organizzati all’interno di una struttura sita nel territorio trapanese. Le feste, durante le quali l’attività di spaccio delle sostanze stupefacenti era particolarmente frenetica, venivano pubblicizzate tramite la rete attraverso noti social network .

FASCE DEBOLI Sempre altissima è l’attenzione dell’Arma nei confronti delle fasce deboli, dove i dati delle violenze risultano essere aumentati più del doppio rispetto al 2017. A tal proposito è stata inaugurata presso il Comando Provinciale di Trapani un aula per le audizioni protette. La stanza, quindicesima inaugurata in Sicilia grazie alla collaborazione del Soroptimist International con l’Arma dei Carabinieri, rappresenta un importante strumento di tutela per donne e bambini vittime di violenza Dall’inaugurazione ad oggi, in soli 6 mesi sono state svolte 14 audizioni protette dove sono stati ascoltati 14 minori facenti parti delle oltre 115 segnalazioni di violenza giunte presso il nostro Comando.

[leggi su itacanotizie.it]

Condividi: Facebook Twitter

Dì la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.