Ambientalisti Contro Petrolchimico, “no a Fossile, Sì a Parco Eolico Offshore”

Uno dei temi forti nel Siracusano è certamente quello del Petrolchimico, per il quale, Confindustria e sindacati, hanno sottoscritto un protocollo di intesa per chiedere al Governo Draghi non solo un incontro ma degli aiuti per la riconversione, in quanto nel PNRR non sono previsti fondi per la raffinazione. [leggi su blogsicilia.it]

Fonte: blogsicilia

Scontro sui Parchi Eolici nelle Egadi, Sindaci e Ars Contro Ambientalisti – – Ultime Notizie Dalla Sicilia

Il primo progetto, della società Seas Med Srl, prevede la realizzazione di un parco eolico offshore di tipo floating, composto da 25 turbine ciascuna della potenza di 10Mw per un totale di 250Mw; il secondo, della Renexia Spa, è un parco offshore di tipo galleggiante e delle relative opere di connessione alla rete di trasmissione […]

Fonte: blogsicilia

Bando Trasporti per Isole Minori Deserto, Albergatori Fanno Appello a Roma – – Ultime Notizie Dalla Sicilia

“Dal 19 novembre – afferma – siamo in attesa che l’assessore Falcone vada oltre le rassicurazioni verbali, riavviando il confronto con le pubbliche amministrazioni locali e i vari portatori di interesse per metterle nelle condizioni di poter concretamente entrare nel merito dei contenuti dei prossimi bandi. Da oltre un mese, inoltre, i sindaci hanno chiesto […]

Fonte: blogsicilia

Transizione Ecologica, dal Pnrr 17,1 Milioni al Comune di Favignana – – Ultime Notizie Dalla Sicilia

“Grazie al nostro ufficio tecnico, guidato dall’architetto Marco Scarpinato, a fine ottobre, abbiamo partecipato al ‘Programma Isole Verdi’ del ministero della Transizione ecologica – ha dichiarato il sindaco di Favignana-Isole Egadi Francesco Forgione – e abbiamo ottenuto il riconoscimento di un finanziamento 17 milioni di euro, risorse da investire al rafforzamento e all’ammodernamento del sistema […]

Fonte: blogsicilia

Museo, Laboratori e un Ristorante, Dalla Regione 5 Milioni per Restaurare la Tonnara di Favignana – – Ultime Notizie Dalla Sicilia

Gli interventi, che riguarderanno il restauro di circa 15.000 mq tra superfici coperte e scoperte nella parte nord-ovest dell’ex impianto, costituiscono un importante esempio d’investimento legato al recupero di un edificio di archeologia industriale, simbolo dello sviluppo della Sicilia tra la fine dell’800 e la prima metà del ‘900. [leggi su blogsicilia.it]

Fonte: blogsicilia