Starace, dal Tennis Fino al Padel: “questo Sport Non è una Moda”

Sempre più tennisti si stanno convertendo al padel negli ultimi anni, contemporaneamente alla crescita esponenziale dei campi da gioco. In questa lista, c’è anche Potito Starace: “Ho scoperto il padel nel 2016 – le parole dell’ex tennista – è un gioco molto divertente, soprattutto quando impari certi meccanismi nell’uso delle sponde”. Potito, attualmente Direttore Tecnico della sezione agonistica tennis del Circo- lo Due Ponti Sporting Club a Roma, ci racconta le principali differenze con il tennis: “Nel tennis, quando la palla passa, il punto è finito. Invece nel padel è proprio lì che ricomincia il gioco. Le mie prime difficoltà sono state infatti far scorrere la palla e abituarsi a giocare con la parete. Un tennista a rete può fare subito la differenza ma dietro è più difficile, c’è bisogno di allenare la parete. La racchetta? È totalmente diversa e devo ammettere che quando giochi tanto a padel non è facile tornare al tennis, in particolare con le volée non è immediato riprendere le misure”. Da semplice giocatore, Potito Starace è diventato anche imprenditore in questa disciplina sportiva. L’ex tennista, infatti, a febbraio scorso ha inaugurato un proprio centro sportivo, l’Arezzo Padel Club: “Ho vissuto otto anni ad Arezzo, tutta la mia carriera tennistica l’ho vissuta lì. Ho tanti amici in questa città e proprio con loro è nata l’idea, a settembre scorso, di aprire un centro di padel. Due mesi fa abbiamo inaugurato il Circolo con quattro campi indoor. La risposta dei cittadini non si è fatta attendere, c’è stata sin da subito molta richiesta perché siamo il primo Circolo che ha aperto campi da padel ad Arezzo”. Crescerà ancora questo sport? Potito non ha dubbi: “Non è una semplice moda e non durerà solo 4-5 anni. Stanno nascendo campi in ogni parte d’Italia e sono sicuro che il padel continuerà a crescere, perché è divertente e uno sport per tutti”.

[leggi su corrieredellosport.it]

Condividi: Facebook Twitter

Dì la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.