Gestione Sostenibile delle Aree Marine Protette, al Via la Collaborazione Tra i Paesi del Mediterraneo

Sostenere la collaborazione tra Paesi del Mediterraneo (Italia, Algeria, Tunisia, Albania e Slovenia), aree marine protette e società civile per la gestione sostenibile ed efficiente delle Aree marine specialmente protette d’importanza mediterranea (Aspim). È questo uno degli obiettivi principali del programma “Sviluppare e rafforzare una gestione efficace delle Aree specialmente protette d’importanza mediterranea”, finanziato dal ministero dell’Ambiente e lanciato ieri a Pineto, nella sede dell’area marina protetta “Torre del Cerrano”. Quattro gli accordi di gemellaggio conclusi e firmati durante l’incontro: tra l’Aspim Karaburun-Sazan, in Albania, e l’Aspim di Torre Guaceto; tra l’Aspim delle isole Habibas, (Algeria) e quella di Tavolara-Punta Coda Cavallo; tra l’Aspim di Strunjan, in Slovenia, e l’area marina protetta di Torre di Cerrano; tra l’Aspim delle isole Kneiss (Tunisia) e l’area marina protette delle isole Egadi.

[leggi su italiaambiente.it]

Condividi: Facebook Twitter

Dì la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.