Ambiente, Galletti: “pattugliamento Navale delle Aree Marine per la Tutela della Biodiversità”

Da agosto, dopo otto anni di interruzione a causa della mancanza di risorse economiche, l’attività di pattugliamento navale delle aree marine protette italiane e delle zone sensibili più vulnerabili al rischio di inquinamento marino da idrocarburi provocato dal traffico di petrolio. Il monitoraggio sara’ effettuato, in occasione dell’estate, fino al 30 settembre dalle unita’ navali che fanno parte della struttura nazionale del ministero dell’Ambiente. Il servizio sara’ prestato a giorni alterni e nel fine settimana, per otto ore al giorno, dalla Liguria alla Sicilia alla Sardegna. Tra le aree marine protette interessate, Portofino, le Cinque Terre, Miramare, Ventotene, Punta Campanella, Porto Cesareo, Capo Rizzuto, le isole…
[leggi su meteoweb.eu]

isoladidinopraiaamare

Condividi: Facebook Twitter

Dì la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.